Guida alla SEO multilingua

Quando un SEO si avventura per la prima volta nell’ottimizzazione on-page di un sito multilingua, sa già in partenza che il suo compito sarà tutt’altro che semplice.

La SEO multilingua è la pratica di offrire i contenuti di un sito web ottimizzati in una varietà di lingue. La SEO multiregionale, una sua branca, consiste invece nel creare contenuti ottimizzati su diverse aree geografiche.

Queste due strategie spesso si sovrappongono, ed è per questo che entrambe vengono trattate in questa guida.

A chi è rivolta la guida?

Principalmente a chi ha già una conoscenza base della SEO tecnica. La lettura è consigliata anche a chi sta approfondendo la materia e ha già appreso i fondamenti del mestiere.

Perché è stata scritta?

Sia le linee guida ufficiali di Google che gli articoli in italiano sulla SEO multilingua sono parecchio dispersivi. Molti passaggi vengono tralasciati o dati per scontato e non è sempre chiaro quale sia la soluzione migliore da adottare per comunicare ai motori di ricerca la presenza di versioni alternative del sito.
Ho pensato di raccogliere i frutti della mia esperienza e le lezioni apprese da articoli di oltreoceano per creare una risorsa utile ai SEO italiani.

Guida alla SEO per siti multilingua

Capitolo 1

seo per siti multilingua

Guida ai tag hreflang

Cosa sono i tag rel hreflang di Google, a cosa servono, come e quando utilizzarli in una pagina web. Inserirli nell’head o nella sitemap è un passaggio fondamentale nel momento in cui si hanno diverse versioni di una stessa pagina web con un target linguistico o geografico diverso e Google li riconosce molto velocemente.
Vai al capitolo

Capitolo 2

seo per siti multilingua

Sitemap, robots.txt e Search Console

Come organizzare la sitemap, il file robots.txt e aggiungere le versioni del sito alla Search console di Google. In base alla struttura del sito, alla presenza di sottodomini e all’organizzazione delle cartelle, il procedimento da seguire per far riconoscere il target del sito a Google è diverso.
Vai al capitolo

Capitolo 3

geolocalizzazione

Geolocalizzazione degli utenti

Come effettuare la geolocalizzazione dei visitatori di un sito multilingua e reindirizzarli alla giusta pagina. A differenza degli altri passaggi, quest’ultimo è facoltativo (di solito i rel alternate hreflang sono sufficienti a garantire che i risultati di ricerca su Google siano geolocalizzati), ma se ci si vuole assicurare che un utente venga sempre reindirizzato alla corretta versione del sito questo articolo contiene una serie di opzioni per il redirect basato su lingua e posizione.
Vai al capitolo

Corollario

siti web internazionali

Le raccomandazioni e i chiarimenti di Google

John Mueller chiarisce alcuni aspetti sull’ottimizzazione dei siti web internazionali e sulle best practice per la SEO multilingua e multiregione.
Vai al capitolo

Tool utili

Infografiche

infografica seo multilinguageolocalizzazione infografica

Questa guida è in continuo aggiornamento. Se l’hai trovata utile, hai qualche suggerimento per migliorarla o qualche correzione da segnalare scrivimi pure tramite la pagina contatti del sito: sarò felice di integrare i tuoi suggerimenti!